Olio Esausto, la risposta disarmante del Sindaco

Un COMUNE è “VIRTUOSO” perché paga l’iscrizione all’associazione che così si chiama.
Nei fatti abbiamo un’Amministrazione che affoga in un bicchiere d’acqua. 
Dopo la figuraccia sui filtri dell’acquedotto, ecco quella sulla raccolta dell’olio esausto.
E … Sirianni ci sfida. Brrr che paura!

Leggi tutto “Olio Esausto, la risposta disarmante del Sindaco”

I libri … della neve

E’ passato gennaio, il mese dei Santi e dei proverbi.

I “mercanti della neve” che si celebrano il 15, 16 e 17 gennaio,  in realtà non ne hanno portata, almeno nella nostra zona,  e persino la “merla”, con i suoi ultimi giorni del mese noti come i più freddi dell’anno ci ha un po’ delusi.
Annusavamo già la primavera, piantavamo primule e pensavamo alla vacanze… ed eccolo, il “Burian”! Un’ondata di gelo estremo proveniente dalla Siberia che sta stroncando le prime gemme delle piante e un po’ anche la nostra voglia di sole e di uscite in bicicletta.
Oggi vi propongo quindi la lettura di tre  romanzi, di tutti i generi e per tutti i gusti, da centellinare davanti ad un bel camino acceso, in casa al calduccio, in compagnia di un bicchiere di vino o di un buon tè… e di un gatto… (o più di uno!).

Mauro Corona, lo scrittore delle montagne, ci descrive una bellissima favola fantasy nel suo “Storia di Neve” : Neve Menin, l’unica bambina nata nel gelido inverno del 1919, è una creatura speciale. Tutti lo capiscono quando, con il semplice tocco della sua mano, alcuni compaesani in punto di morte guariscono miracolosamente. In effetti Neve altro non è che la parte buona della strega Melissa tornata sulla Terra per riparare i torti commessi in vita. Il padre di Neve però non tarda a vedere in questo dono misterioso un’occasione per arricchirsi e organizza insieme ad altri cinici compari una serie di finti miracoli, che innescano una spirale inarrestabile di ricatti, violenza e delitti…
Un libro magico, che fa riflettere sul genere umano e sui suoi difetti, sulla forza della natura e sulla magia del bosco, della montagna, della neve. Per gli amanti della natura e delle favole.

 

Se amate i thriller, dovete leggere “Il senso di Smilla per la neve“, di Peter Hoeg, direttamente dalla terra dei ghiacci. A Copenaghen, tra la neve, viene trovato morto un bambino di nome Esajas. Apparentemente è caduto dal tetto durante un gioco, ma la sua vicina di casa, una groenlandese di nome Smilla, inizia a sospettare che si sia trattato di un omicidio. Smilla Jaspersen è una glaciologa, cioè una geologa specializzata in ghiaccio, figlia di un medico di chiara fama e di una cacciatrice eschimese, e vive sulla pelle il razzismo dei danesi nei confronti delle persone originarie della Groenlandia. Delusa dall’atteggiamento superficiale della polizia, Smilla inizia un’indagine parallela che la porterà a scoprire una incredibile verità…
Avventura, colpi di scena, un po’ di fantascienza e sentimento in un romanzo che mette i brividi (in ogni senso) e trasuda silenzio e smarrimento.

 

Per gli amanti della storia, come dimenticare “Il sergente nella neve“, di Mario Rigoni Stern? Il libro è la cronaca di quanto accaduto proprio al sergente maggiore Mario Rigoni Stern incaricato di guidare la sua compagnia nella ritirata che dalla Russia doveva riportare in patria i soldati italiani, tra il dicembre 1942 e il febbraio 1943. Rigoni Stern ricostruisce la vita di trincea tra le postazioni italiane lungo il corso del fiume Don, dove passa la linea del fronte e passa a mettere in scena la vera e propria ritirata, ovvero il lungo e difficilissimo esodo dei soldati tra le praterie innevate della Russia occidentale, costellata da pochi e poveri villaggi abbandonati per impedire all’esercito invasore di trovare rifugio lungo la ritirata.
Una lettura semplice e crudele, sempre tristemente attuale, che racconta una storia vera, da non dimenticare.

Non facciamoci spaventare dunque dalle lunghe domeniche invernali che sembravano essere finite; il rumore delle pagine che si voltano e il profumo della carta vanno a braccetto con i fiocchi di neve, il vento gelido, le ultime tisane della stagione, calde e corroboranti.
Buona lettura!

Laura Clerici

UDITE! UDITE! Nuovi filtri acquedotto, in soli 3 anni!

Dopo 3 anni di promesse non mantenute, di minimizzazioni e di fandonie raccontate ai Cittadini, oggi, 22 febbraio 2018, è stato sostituito il filtro mancante, che dovrebbe contribuire a ridurre la quantità di ferro e di manganese nella nostra acqua potabile.

Leggi tutto “UDITE! UDITE! Nuovi filtri acquedotto, in soli 3 anni!”

L'”Assessore” Sirianni insulta atorredisola e fa autogol

Sirianni racconta un’altra fandonia ai Cittadini, insulta chi scrive su www.atorredisola.it accusando di fare falsa informazione. 
Peccato per lui, si fa un autogol.
Ecco come noi certifichiamo le nostre informazioni ed ecco come un “assessore” si infila da solo in un “Cul de Sac” (francesismo!)

Leggi tutto “L’”Assessore” Sirianni insulta atorredisola e fa autogol”

Raccolta rifiuti, il Sindaco alla scoperta dell’acqua calda.

Veronesi, buon ultimo arrivato, si accorge delle carenze di ASM nella raccolta dei rifiuti.
Abbiamo più volte segnalato che questa Amministrazione, per la mancanza di qualsiasi esperienza tecnica e gestionale dei suoi membri, è succube dei fornitori.
Questo è solo uno degli esempi, da “la Provincia Pavese”

Leggi tutto “Raccolta rifiuti, il Sindaco alla scoperta dell’acqua calda.”