Bonus Idrico 2018 – Chi ne ha diritto e come si ottiene

Segnaliamo per i nostri concittadini la possibilità di utilizzare anche per il 2018 il bonus idrico.

Con Deliberazione 21 Dicembre 2017 n. 897/2017/R/IDR “APPROVAZIONE DEL TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ APPLICATIVE DEL BONUS SOCIALE IDRICO PER LA FORNITURA DI ACQUA AGLI UTENTI DOMESTICI ECONOMICAMENTE DISAGIATI” l’ARERA ha definito le modalità applicative del bonus sociale idrico per la fornitura di acqua agli utenti domestici residenti in condizioni di disagio economico sociale. All’agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Isee inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico, condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas.
La disciplina in materia di bonus sociale idrico si applica dal 1° gennaio 2018. La richiesta di Bonus per il solo 2018 potrà essere presentata (congiuntamente a quella per il bonus elettrico e/o gas) solo dal 1° luglio, poiché è necessario verificare ancora alcuni aspetti operativi ma consentirà comunque al richiedente di vedersi riconosciuto un ammontare una tantum a partire dal 1° gennaio 2018.
La richiesta va presentata al proprio comune di residenza (o ai Caf delegati dal comune) congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas. Gli Enti di governo dell’ambito competenti per territorio avranno poi facoltà di introdurre (o confermare, qualora fosse già previsto) un Bonus idrico integrativo su base locale.
Si consiglia di contattare l’Ufficio d’Ambito della provincia di residenza o il Gestore d’ambito del proprio comune di residenza per verificare se è in essere anche questa opportunità.

Stefano Mozzati