Caro Geometra e caro Sindaco vi scrivo…

Premessa: non si puo’ dimenticare la motivazione CON LA QUALE L’AMMINISTRAZIONE VERONESI HA MODIFICATO la viabilità IN CENTRO CON LA famosa Determinazione 005 del lontano 29-1-2015.


Fra le sette motivazioni (!!) della Determinazione 005 del gennaio 2015 prendiamo in esame l’ultima (incorniciata in giallo) e per chiarezza di lettura ne riportiamo il testo:

– utilizzato da tanti pedoni diretti sia all’Asilo Nido, quindi con al seguito bambini piccoli in passeggino o a piedi tenuti per mano, sia all’ambulatorio medico, quindi spesso e volentieri persone anziane o con difficoltà motorie anche importanti;

Passaggio pedonale dallo Studio Medico verso la piazzza Libertà
Ingresso Studio Medico

Come si può vedere dalle fotografie questo passaggio di via Indipendenza “utilizzato da tanti pedoni…” è lasciato completamente a se stesso; le foglie con la pioggia diventano scivolose  e lo rendendo (questa volta sì!) molto pericoloso.

  • Caro Geometra e caro Sindaco cosa si fa per le persone con passeggini e bimbi a bordo?
  • Caro Geometra e caro Sindaco cosa si fa per le persone con bimbi tenuti per mano?
  • Caro Geometra e caro Sindaco cosa si fa per le persone anziane o con difficoltà motorie anche importanti?
    Se qualcuno cade si fa veramente male e rischia di essere investito.

Come  potete vedere anche voi, caro Geometra e caro Sindaco, non si è provveduto neppure a scopare le foglie. Con la pioggia caduta nei giorni scorsi, come già detto, sono diventate veramente pericolose.
E’ un passaggio stretto, si è quasi obbligati a camminare sulla corsia veicolare con le auto che ci vengono alle spalle.

Nello “Studio di riqualificazione della viabilità” questo passaggio era raffigurato con le colonnine e le catenelle che invece avete installato dall’altra parte della strada. Chi l’ha deciso? Perchè?

L’Ufficio Tecnico si era dichiarato incompetente in materia.
Così, con le nostre tasse, pagate i tecnici e poi fate di testa vostra?

Questo non è uno “sterile piagnisteo” come qualcuno potrebbe definirlo. Proprio No. La sicurezza delle persone, specialmente quelle con maggiori difficoltà, è una cosa importante che anche voi, guarda caso, avete scritto di voler salvaguardare. Chiediamo solo un poco di coerenza.
Non ci vuole molto impegno, sono solo poche decine di metri dall’Asilo Nido e studio medico ad arrivare in Piazza Libertà.
Basta uno scopettone di saggina e 10 minuti di tempo.
Visto poi che ci siete pulitela tutta la strada perchè è sempre più sporca.
Questa situazione l’avevamo gia segnalata con un nostro articolo il 14 novembre dello corso anno.
Ma non si è fatto nulla, eppure era proprio una vostra preoccupazione (almeno così ribadiamo avevate scritto nelle motivazioni…sigh!)
Ah .. ecco perché.. c’è un perché.. dimenticavamo che non ci sono in vista mercatini o feste varie per cui non si fa nulla…. eh sì..  perché il tratto in questione di via Indipendenza è stato pulito (dopo tanto tempo e bontà vostra..) solo in occasione della festa d’autunno con le lanterne.. evviva!
E gli altri giorni?
Gli altri giorni NIENTE!
Niente mercatini… niente pulizia.
Niente feste… niente pulizia.

Questa è proprio “la prova provata” che della sicurezza (quella vera!) a voi non importava nulla. L’importante era solo fare un senso unico assolutamente senza senso e per di più costosissimo: fino ad oggi spesi oltre 90mila euro delle nostre tasse!
A proposito ricordiamoci anche che ogni mezzo transitante per il Capoluogo in direzione Casottole inquina per il 35% in più solo di anidride carbonica davanti a scuola, oratorio ed abitazioni, senza contare il resto.
Il nostro ambiente sentitamente ringrazia mentre i nostri bravi ambientalisti… o tacciono o dormono !
A proposito come la mettiamo con il “Patto dei Sindaci” in cui il Comune di Torre d’Isola è entrato a far parte del 1 gennaio 2018?
Ricordiamo a tutti  che avete sottoscritto un “impegno a diminuire le emissioni di anidride carbonica”. E ancora dov’è la coerenza?
La stessa cosa vale per i Comuni Virtuosi. Andatevi a leggere lo statuto.

Ripetiamo che questo non è uno “sterile piagnisteo”, è purtroppo nei fatti semplicemente ciò che è successo senza l’ombra di alcuna discussione o confronto vero.

Ci è stata somministrata una riunione-illustrazione nel febbraio 2017 in cui tutto era già deciso (anche la segnaletica era stata tutta comperata da tempo!) e dove si è provveduto accuratamente a non dare alcuno spazio a presentazioni di soluzioni diverse.

Avrebbe potuto essere una discussione e un confronto fra persone civili senza i buu di una certa parte dei presenti. Ma purtroppo, bontà vostra, non ci è stato concesso.
E chi era presente lo ha ben visto e registrato.
Che dire d’altro? Povere nostre tasse!
E poi si dice di spesa pubblica fuori controllo. E’ vero.
Complimenti!