Comune credulone, Sindaco in confusione!

Il Comune ha fatto una raccolta di documenti fasulli e li ha proposti come autentici ai cittadini, tramite Municipium. Ma si può fare un simile rebelot?
Abbiamo vinto la  gara mondiale di “creduloneria”.

Da quando il “Comitato Civico” ha inserito il lancio di Lanterne Cinesi  Volanti e Incendiarie, in una bella festa come quella in programma domenica 26 dicembre, qualcuno in Municipio non dorme più di notte e in preda ad incubi propone ai Cittadini di leggere un sito internet che invece di tranquillizzare getta tutti nello sconforto.

Municipium, 17 novembre 2017

Facciamo “Click”, da cittadini ubbidienti, come ci chiede il nostro comune, e ci troviamo connessi con un sito di un rivenditore di cineserie con sede in Slovacchia che compra in Cina. Dove il Comitato Civico, a seguito di un’accurata analisi del mercato, ha comperato 1.500 Lanterne Cinesi Incendiarie.

Il LINK del Comune ci indirizza al posto giusto: un Certificato Europeo di Compliance! Quello che dovrebbe consentire al nostro, quello che ha gli incubi, di poter riprendere a dormire. Chi vuole accedere al venditore Slovacco – Cinese fa click qui. Chi vuole scaricare il Certificato Europeo del prodotto fa click qui.

Le norme alle quali si riferisce questo certificato sono quelle dei giocattoli: certifica solo che la presenza di alcuni componenti quali Cadmio, Selenio, arsenico , … non supera i limiti massimi previsti. Peccato che le lanterne non siano un giocattolo e che non venga certificato che sono biodegradabili, quello che il Comune vuole invece dimostrare.

Peccato che il Certificato C€ sia del 2010 e che i test allegati siano successivi, del 2012. Peccato che i prodotti certificati siano diversi da quelli testati e che ora siano venduti modelli ancora diversi, e quindi ovviamente NON CERTIFICATI.

La società che ha rilasciato la certificazione, comunque di nessun valore, è stata fondata il 19 ottobre 2009 con Capitale di 100 sterline inglesi, l’ultima attività risale al 19 ottobre 2010. E’ poi stata sciolta il 5 giugno 2012, per insolvenza. In questo anno di attività ha rilasciato la certificazione che sventola il nostro Comune.

 

Ultimo punto, ma non meno importante degli altri: della notissima Azienda cinese “LI JUN JIANDONG CRAFT FACTORY” alla quale era stato rilasciato il Certificato C€, non ci sono tracce.
Slovacchia-Cina vince contro Comune di Torre d’Isola 4 a 0.
Ci spiace per il nostro che soffre di incubi notturni e che si da da fare per auto assolversi, ma purtroppo dobbiamo informarlo che questo Lanternecinesi.eu non è per nulla sprovveduto, anzi …. basta leggere le istruzioni che  fornisce per l’uso delle Lanterne.
Basta leggere, invece di mettere la testa sotto la sabbia.

Come possiamo leggere tutti, lo stesso venditore onestamente dichiara che questi oggetti non sono giocattoli. Solo un credulone come il nostro Comune può raccontarci che a questi oggetti si applicano le normative per i giocattoli.

Colui che vuole auto assolversi, tenga presente che il venditore scarica giustamente tutte le responsabilità su chi usa le Lanterne.
E anche il Ministero degli Interni la pensa allo stesso modo

PERCHE’ TUTTE QUESTE BUFALE?
Che il Comune e il Comitato Civico si assumano le responsabilità di quanto hanno scelto e che sia una bella festa!

Ma nessuno cerchi di infinocchiare i cittadini.