Rispetto delle regole? Rispetto dei Cittadini? Il CATTIVO ESEMPIO viene dal COMUNE

Il buon esempio dovrebbe venire da chi ci rappresenta, dai signori ai quali abbiamo dato delega di Amministrare la Cosa Pubblica, la nostra, il bene comune.
Non è sempre così, raccontiamo di seguito un piccolo brutto esempio che smentisce le nostre aspettative di Cittadini Civili.

E’ di due giorni fa l’articolo di Stefano Mozzati sul rispetto delle regole, su www.atorredisola.it, CLICK PER LEGGERE L’ARTICOLO.

Vediamo ora un altro brutto esempio di non rispetto delle regole che ci viene dal nostro Comune.

Da tempo, il vecchio Scuolabus è parcheggiato a Casottole nel parcheggio pubblico di lato alla Provinciale.
Qualcuno si chiederà: qual è il problema?
CI SONO DUE PROBLEMI: UNO ETICO E L’ALTRO DI VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA, IN QUANTO QUESTO BUS NON RISULTA ESSERE ASSICURATO.

PROBLEMA ETICO: lo Scuolabus occupa, da tempo, un posto di un parcheggio pubblico sottraendolo alla disponibilità per i cittadini. Assomiglia al caso di automobili da rottamare, che vengono abbandonate di lato alle strade da cittadini non rispettosi della legge e degli altri cittadini.
Data la sua dimensione ricopre anche parte del giardino adiacente, impedendo la cura del verde.
L’esempio delle auto da rottamare non è fatto casualmente, il 29 Marzo 2017, l’Assessore Dettori ha scritto il vecchio scuolabus verrà rottamato“.
Segnaliamo all’Assessore Dettori che “rottamare” è diverso da “abbandonare” e che è passato un anno dal suo annuncio.
Click per chi vuole leggere la comunicazione “Dettori”.


Che bell’esempio questo Scuolabus Comunale per noi “abbandonato”, per Dettori “rottamato” da tempo nel parcheggio pubblico di Casottole. Foto del 12 Aprile.

VIOLAZIONE DEL CODICE DELLA STRADA: mi risulta che questo veicolo non sia assicurato, come da ricerca sul sito del Portale dell’Automobilista, portale istituzionale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Dall’Albo Pretorio risulta che questo Scuolabus non sia coperto da RCA dal 1 gennaio 2018.

Fosse così, avremmo un mezzo dei Cittadini, privo di assicurazione, in un parcheggio pubblico. Da “cittadino della strada” direi che siamo di fronte a una grave violazione del C.d.S.
Lascio al nostro Responsabile della Polizia Locale valutare la violazione al codice della strada, il rischio per le auto dei cittadini parcheggiate nello stesso parcheggio (esempio: incendio dello Scuolabus) e trarre le sue conclusioni. 

E’ mai possibile che qualcuno, dell’Amministrazione o degli “uffici” (per usare un termine caro al Sindaco), abbia preso una simile decisione?
E’ mai possibile che nessuno della Polizia Locale abbia notato lo Scuolabus abbandonato in un parcheggio pubblico?
Così attenta a rimuovere il rimorchio di Isolina parcheggiato negli spazi di fronte al municipio (in mezz’ora è stato rimosso, lo scuolabus è là da 3 mesi) e a multare il Capogruppo della Minoranza per avere parcheggiato l’auto di fronte a casa.
SIAMO DI FRONTE A DUE PESI E DUE MISURE?
NON LO SO, SICURAMENTE A UN PESSIMO ESEMPIO PER TUTTI I CITTADINI E A UN ENTE PUBBLICO RESTIO A RISPETTARE LE REGOLE.
Luigi Dezza