Le scelte dell’Amministrazione per il 2018 lette dal Bilancio di Previsione. Minori stanziamenti per la cura del PATRIMONIO PUBBLICO e per EVENTI CULTURALI.

Circa 60.000 Euro in meno per la cura delle strade, circa 55.000 Euro in meno per la cura del Patrimonio Comunale, 9.000 Euro in meno per il Cimitero, da 35.000 a 65.000 Euro in meno per gli incarichi professionali, nessuno stanziamento per eventi culturali e sagre.
Lo leggiamo dal Bilancio di Previsione approvato lo scorso 27 aprile.

Nel nostro precedente articolo
“Le scelte dell’Amministrazione per il 2018-2019-2020 lette dal bilancio di previsione. La cura delle scuole” 
ci eravamo occupati di leggere, dal Bilancio di Previsione, l’impegno dell’Amministrazione per la manutenzione ordinaria degli edifici scolastici.

Ora focalizziamo l’attenzione sulla cura e sulla conservazione del Patrimonio Pubblico.

Nota: l’analisi che segue prende in considerazione i costi previsti come “competenza” (CP) per gli esercizi 2018/2019/2020, prescindendo da quelli che sono le “movimentazioni di cassa” (CS) che non consentono considerazioni puntuali sul singolo esercizio in quanto contengono  uscite ed entrate di esercizi che non sono quelli in analisi.

STANZIAMENTI PER LA CURA DELLE STRADE


I dati sopra sono stati ripresi dal Bilancio di Previsione 2018/2019/2020, approvato nel corso del Consiglio Comunale del 27 aprile.

La tabella si riferisce agli interventi di rifacimento della segnaletica orizzontale, riasfaltatura e riempimento delle buche nell’asfalto.
A nostro avviso, il minor impegno in materia, che si legge, è a dir poco preoccupante.
Mentre nel 2017 sono stati impegnati € 68.660, e comunque le condizioni delle nostre strade versano tuttora in cattive condizioni, per l’anno in corso e per i successivi l’Amministrazione ha previsto un costo di competenza di solo € 9.500. Diciamo 7 volte in meno.
L’aumento di € 2.500 dell’impegno, nel 2020, non risolverà il problema.
Teniamo presente che, a rendere più difficile la sostenibilità dell’esiguo ammontare di questo stanziamento, la manodopera per la cura della Strade Provinciali è stata delegata al Comune.

STANZIAMENTI PER LA CURA DEL PATRIMONIO PUBBLICO


I dati sopra sono stati ripresi dal Bilancio di Previsione 2018/2019/2020, approvato nel corso del Consiglio Comunale del 27 aprile.

In grave sofferenza, a nostro avviso, anche la Manutenzione, la Conservazione e la Cura del Patrimonio Comunale.
L’ultima voce “tramite cooperativa” si riferisce alle piccole manutenzioni e alla cura dell’ambiente, quella svolta dall’operaio che fa un po’ di tutto.
In sintesi, l’Amministrazione prevede un costo di competenza, nel 2018, meno della metà rispetto all’impegno 2017, per la cura della “res publica”.

STANZIAMENTI PER IL FUNZIONAMENTO ORDINARIO DEL CIMITERO


I dati sopra sono stati ripresi dal Bilancio di Previsione 2018/2019/2020, approvato nel corso del Consiglio Comunale del 27 aprile.

Il Cimitero non è esente dai tagli sui costi ricorrenti, da € 10.500 scende a soli € 1.500 per quest’anno e per i prossimi.

TOTALE STANZIAMENTI PER LA MANUTENZIONE ORDINARIA

 A questo punto della nostra analisi siamo in grado di fare una valutazione complessiva del minor impegno sulla “manutenzione ricorrente”, includendo Scuole ed Asili.

Complessivamente, se sommiamo ai minori impegni di cui sopra (strade, patrimonio pubblico e cimitero), quelli programmati per scuole ed asili e trattati nel nostro precedente articolo, rileviamo che nel 2018 è previsto di impegnare € 176.804 in meno rispetto ai costi sostenuti nel 2017.
Una tendenza che ci lascia perplessi sulla possibilità di curare e preservare il Patrimonio Comunale.

STANZIAMENTI PER CONSULENZE ED INCARICHI PROFESSIONALI


I dati sopra sono stati ripresi dal Bilancio di Previsione 2018/2019/2020, approvato nel corso del Consiglio Comunale del 27 aprile.

Anche per gli “incarichi di Alta Professionalità”, consulenze in quei settori nei quali non ci sono in Comune competenze adeguate o semplicemente un ricorso a professionisti esterni, subiscono un taglio che, se da un lato potrebbe sembrare interessante, dall’altro è poco credibile e poco sostenibile.
Non essendo alcune di queste professionalità presenti all’interno, difficilmente possiamo ritenere di non averne più bisogno.


Il grafico rappresenta l’andamento degli stanziamenti previsti per gli incarichi professionali.

STANZIAMENTI PER EVENTI CULTURALI E SAGRA


I dati sopra sono stati ripresi dal Bilancio di Previsione 2018/2019/2020, approvato nel corso del Consiglio Comunale del 27 aprile.

Addio anche ad eventi culturali, alla sagra e alle luminarie Natalizie.
In assenza di future entrate non previste, tutto cancellato.

TRASFERIMENTI ALLA PARROCCHIA

 Veniamo da ultimo alla Parrocchia: trasferimenti dimezzati rispetto al 2017.


I dati sopra sono stati ripresi dal Bilancio di Previsione 2018/2019/2020, approvato nel corso del Consiglio Comunale del 27 aprile.

L’ANDAMENTO DEGLI STANZIAMENTI COMPLESSIVI CONSIDERATI NELLA NOSTRA ANALISI

 

200.000 Euro in meno 2018/2017 e 277.000 Euro in meno 2019/2017 facendo riferimento alle voci di bilancio che abbiamo analizzato: manutenzione ordinaria, incarichi professionali e eventi culturali.

In un Bilancio un poco sofferente sulle entrate, sono chiare le scelte di questa Amministrazione sulle spese da ridurre e da sopprimere.
Ben vengano le riduzioni dei costi, ma non sulle Scuole, non sulla cura del patrimonio, non sulla manutenzione delle strade e non sulla soppressione degli eventi culturali.

A nostro avviso, a fronte della prevedibile diminuzione delle entrate già chiara due anni fa, è mancata una conseguente riduzione, oculata e graduale dei costi ricorrenti e degli investimenti, che avrebbe attutito le difficoltà attuali nel fare fronte a spese di primaria necessità.
Antonella Calvaruso