Vacanze e passaporto: come richiederlo

Pronti per le ferie estive? Pensate ad una meta extra europea? Il passaporto è valido? Ecco come richiederlo se fosse scaduto.

E’ ora di ferie estive. Oltre a cercare la meta e il volo più conveniente, è importante occuparsi anche degli aspetti burocratici. Per chi pensa di fare una vacanza fuori dall’Europa,  è d’obbligo avere il passaporto.
Teniamo sempre ben presenti le tempistiche che dipendono spesso dall’ufficio a cui ci rivolgiamo nonché dal suo carico di lavoro.
Possono essere necessari da qualche giorno a diverse settimane per averlo. Nel caso abbiate già il passaporto, controllate la data di scadenza: ricordate che non è più possibile rinnovarlo e che, se non fosse più valido, dovrete richiedere l’emissione di uno nuovo. Ricordate anche che se il documento scade prima dei successivi sei mesi, può essere ritenuto un documento scaduto a tutti gli effetti: potrà attestare l’identità ma non potrà garantire l’espatrio.

Come fare la richiesta?
È possibile inoltrare la richiesta direttamente online .
Il sistema permette di fissare un appuntamento per un giorno e un orario prestabilito per presentare la domanda, evitando così attese negli uffici. Nel caso in cui non ci fossero disponibilità, è sempre possibile rivolgersi alla Questura o al commissariato di zona. In questo caso, quasi sicuramente, i tempi si allungheranno.

Quali documenti sono necessari?
E’ buona norma organizzarsi con i documenti da presentare ai funzionari.
In particolare sono richiesti:
* Il modulo della richiesta di passaporto stampato e compilato;
* Una fotocopia del documento di riconoscimento (unitamente al documento originale).
* Due fototessere uguali e recenti. Ricordiamo che il soggetto deve essere  fotografato in primo piano, su sfondo bianco e senza indossare accessori che cambino la fisionomia del viso. Sul sito della Polizia di Stato sono riportate le linee guida per immagini corrette 
* La ricevuta di pagamento di 42,50 euro per il passaporto ordinario.
Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro con causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico”. È anche possibile utilizzare i bollettini pre-compilati distribuiti dagli uffici postali;
* Un contrassegno amministrativo da 73,50 euro disponibie presso le rivendite di valori bollati o i tabaccai.

Consegna e tempistiche.
Al termine della procedura di inserimento della domanda, dopo aver apposto le firme e preso le impronte digitali, il funzionario comunica i tempi tecnici necessari per l’elaborazione e la consegna del documento. Tenete presente che i tempi sono piuttosto variabili a seconda dell’ufficio di riferimento e vanno da qualche giorno e possono arrivare anche a 3-4 settimane. Se avete bisogno del passaporto in tempi più rapidi, dovrete avviare una procedura d’urgenza supportata da un documento che attesti la partenza imminente (per esempio un biglietto aereo).
È inoltre disponibile un servizio chiamato “Passaporto a domicilio”.
Con questo servizio il passaporto viene recapitato direttamente a un indirizzo indicato da chi ne fa richiesta ed ha un costo di 8,20 euro che può essere pagato direttamente in contrassegno.

Link ufficiale al sito della Polizia di Stato:
http://poliziadistato.it/articolo/1087-Passaporto 

Ferruccio Spairani